Amicisi avvicina velocemente il giorno della nostra partenza. Roberto, con Francesca e Dario e logicamente Maurizio, che conosce bene ogni angolo di questa regione, sono andati in citta’ a Teofilo Otoni per acquistare alcune barre di ferro necessarie per concludere una piccola opera dentro il giardino della Casa di Riposo (esattamente due tettoie protettive posizionate all’ingresso, una a destra ed una a sinistra, utili per proteggere i vecchietti  dai potenti raggi del  sole durante il giorno, quando sostano per parecchie ore fuori dalla struttura). L’opera ci era sembrata di facile attuazione, ma alcuni problemi di comunicazione l’hanno resa piu’ difficile del previsto. Speriamo ora che tutto possa funzionare e che gli ospiti della casa possano beneficiare al piu’ presto di quello che abbiamo pensato di realizzare per loro.

Al rientro, intorno alle ore 13, insieme a noi della casa ed alle suore, c’era ad attenderli anche  il parroco di Pescador e Nova Modica, padre Joao Carlos, che e’ stato invitato da donna Celeste, con l’anziana mamma ed il fratello, per pranzare insieme a tutta “la nostra famiglia” e logicamente alle suore, che da gennaio  dovranno poi condividere con lui l’azione missionaria nelle due parrocchie. Celeste e “zia Neusa” hanno preparato un pranzetto delizioso, consumato in un clima di grande amicizia e fraternita’ che ben fa sperare per il futuro.

Nella nostra agenda di domani, venerdi  28 ott., e’ previsto un importantissimo appuntamento, vale a dire l’incontro con il Vescovo della diocesi di Teofilo Otoni, Dom Aloisio Vitral. Questo incontro, previsto da tempo, e’ fondamentale per porre le basi dell’accordo, previsto dal diritto canonico, che dovra’ specificare tutte le clausole che regoleranno l’arrivo e la permanenza delle “Suore Francescane Missionarie di Susa” nella nuova missione di Pescador e Nova Modica.

Imploriamo la benedizione del Signore, l’intercessione della Vergine Maria, del Beato Edoardo Giuseppe Rosaz, fondatore dell’ordine delle suore e del nostro Don Gianni, affinche’ l’incontro possa essere proficuo, al fine di permettere il tanto sognato ingresso della comunita’ religiosa nella parrocchia, nel prossimo mese di gennaio 2012.

A risentirci domani,       LUCIANO  e  ROBERTO