I TEMPI DELLA MAMMA

Lettere di Don Gianni Sacco
C’è un tempo per aspettare, attenta, curiosa
ansiosa e felice e c’è un tempo per accogliere,
nutrire, cullare e accarezzare.
 
Viene il tempo di portare in braccio e
il tempo di posare sulle ginocchia.
Ci sono i momenti di dare la mano ed
i momenti di allontanarla.
 
Arriva il tempo di insegnare a parlare, a contare,
a chiamare e ad osservare, e
viene il giorno in cui bisogna insegnare a riflettere
ed a soffrire.
 
C’è il tempo per giocare, discorrere, lavorare e
mettere insieme tante cose, ed il tempo per osservare
come cresce, si allunga, si irrobustisce.
 
E viene il giorno in cui lasciarla/o partire.
 
Ma ogni giorno è tempo di ammirare chi ci è stato dato,
così diverso da come lo sia spettava, sempre nuovo,
e diremmo unico.
 
Ed è sempre tempo di rimanere li,
pronti e disponibili a
condividere tutto.

 
Don Gianni Sacco
 
Dicembre 1991