UN VIAGGIO,
UN PAESE DIVERSO,
E LA SPERANZA ...

Lettere di Don Gianni Sacco
Giovani che venite da lontano
cosa cercate?
Qui sono passati avventurieri,
cercatori di pietre preziose,
uomini santi al servizio di Dio,
umili frati dalla vita sofferta,
indios massacrati dalla cupidigia umana... !
 
Cosa cercate, voi giovani ?
Qui la gente spera nel domani che non arriva,
nella pioggia che manca
nel domani dei loro bimbi affamati !
 
Qui il povero sogna di avere un campo,
una fonte,
un pezzo di pane,
un tetto che sia suo !
 
C'è il filo spinato che racchiude ricchezze assurde,
cuori di pietra
mani senza misericordia !
 
Che cosa cerchi TU,
giovane venuto in nome della bontà ?
 
* * * * * * * * *
 
Porto un cuore giovane
che sogna e spera
un cuore che crede in te,
fratello:
un'anima capace di amare !
 
Tu sei importante come il figlio di un re,
bimbo della favela,
fanciullo dagli occhi supplici
affamato di baci !
 
Tu vali più di tutto l'oro del mondo
creatura abbandonata
che nessuno vuole !
 
Tu grondi sudore e sangue
uomo della terra, che ti manca,
senza un campo da vangare,
ai margini del latifondo
che ti crocifigge !
 
Io non cerco nulla,
fratello !
Sono venuto solo per dirti
che tutti noi crediamo in te,
e senza più frontiere
ci diamo la mano !
Credi, per sempre !

 
Don Gianni Sacco - 2003