LA RISURREZIONE

 

L’incertezza delle donne si fa paura

E lì davanti al sepolcro vuoto

Il sussulto per un corpo sottratto alla pietà

Ripropone un nuovo dolore.

 

La pietra divelta mostra un sudario vuoto.

Ma non è un addio:

“Quel Gesù che è stato crocifisso non è qui”.

 

Lo stupore rifà l’ansia della madre

E freme ancora il seno di una nuova maternità.

Il tempo della gioia è incominciato.

 

Asciughiamo ogni pianto

E sfidiamo la pigrizia di coloro che lo hanno abbandonato

Perché tutti sappiano che;

“Quel Gesù che abbiamo innalzato sulla croce non è qui

Ma è risorto come aveva promesso!”.

 

e.s.