Pescador, Natale 1993

Lettere di Don Gianni Sacco

Maria dà alla luce un bimbo: GESU’
Giuseppe è con lei: Natale

Con la sua nascita, Gesù ci fa capire che noi siamo importanti per Lui; amare gli altri vuol dire far capire ad ogni fratello che lui è altrettanto importante per noi

Carissimi, mentre vado in macchina per gli auguri del Santo Natale, vi posso annunciare che la nostra piccola comunità gode di ottima salute, ringraziando il Signore.
Simona è rientrata nel suo ambiente familiare naturale, a fine giugno. Il padre non beve più, lavora come custode di un deposito di legname a Belo Horizonte e guadagna il sufficiente per tirare a campare. La mamma di Simona mi dice che è decisa a vivere col marito e con i due figli e pensa di far giudizio. Il nove novembre sono stato a visitare Simona nel suo ambiente familiare, e l’ho trovata molto serena.

Mi ha accolto molto bene, Mi ha chiesto una biciclettina per Natale e qualche dolcino. Non ha manifestato desiderio di ritornare con noi, e mi sembra che si trovi bene con i suoi. Vediamo un po’ come andranno le cose. Al suo posto è arrivata GEANE, la biondina che vedete nella foto. E’ rimasta orfana di madre, morta alcolizzata, ed il padre ce l’ha consegnata spontaneamente ben contento che la bambina rimanesse con noi. Una sorellina è a Nova Modica, e gli altri cinque fratelli sono assistiti da una zia che, fedele alle tradizioni di famiglia, beve anche lei qualche goccio.



Circa le altre cose che succedono in Brasile è meglio non parlare. Il Natale è vicino. Solleviamo l’animo a migliori speranze.

Tutti insieme vi auguriamo un Natale molto felice, che passeremo spiritualmente in unione di cuori e di affetti. Siamo sempre debitori di tutto il bene che ci fate e teniamo sempre aperti, per voi, la casa ed i cuori.

p.s. Fernanda parla sempre del suo Bibi ! Lo ama. E noi ormai vi vogliamo tutti bene.


 

Aff.mo Don Gianni Sacco