logo-200x200

Il "LOGO" del gruppo "Amici di don Gianni Sacco" è stato realizzato dall'amico Claudio Agazzone che con un'immagine semplice è riuscito ad esprimere concetti profondi e molto significativi.

- La scritta "Amici di don Gianni Sacco" rimanda al nucleo storico del gruppo nato nel 1991 ad opera di alcune coppie adottive ed inizialmente aveva il nome di "Club di Pescador", con riferimento quindi alla cittadina di Pescador in Brasile dove si trova la missione. Al drappello iniziale si sono man mano aggiunti moltissimi altri amici che ora superano il numero di mille.

- I "colori" del nucleo centrale del logo richiamano la bandiera del Brasile ove don Gianni ha svolto per oltre 44 anni la sua missione. Ecco allora il verde esterno, il giallo sullo sfondo ed il blu interno, nello stesso ordine in cui si trovano nella bandiera del Brasile.

- Nella parte basse del logo c'è il simbolo cristiano per eccellenza, la "croce", che sta a significare che don Gianni era prima di tutto un sacerdote, un uomo di Chiesa che, per amore, ha sofferto molto, ma che ha pure perdonato chi l'aveva profondamente offeso.

- La forma circolare vuole rappresentare "l'ostia", cioè il Corpo di Cristo che don Gianni ha spezzato molte volte condividendolo con una schiera infinita di poveri. Lo stesso cerchio rappresenta anche "la mondialità", cioè il fatto che siamo tutti fratelli, uniti e racchiusi in quel cerchio che è appunto il mondo, piccolo frammento nell'universo infinito.

- Dentro a questo mondo esiste una cellula e cioè "la famiglia", che è stata alla base della storia del mondo e che lo sarà per sempre secondo natura, nonostante le manipolazioni e le perversioni umane. Nella famiglia don Gianni ha creduto molto, si è sacrificato per essa, ha gioito e sofferto così come gioisce e soffre un normale papà. Ha voluto diventare lui stesso "papà" di molti bambini sfortunati che nessuno voleva, accogliendoli nella sua casa, pur senza dimenticare mai la sua paternità sacerdotale e senza mai trascurare la più grande famiglia rappresentata dalla comunità parrocchiale. Ha aiutato molti coniugi a diventare genitori, accogliendoli e sostenendoli nelle complesse pratiche delle adozioni, sempre avendo ben presente il bene primario dei più piccoli ed il loro diritto naturale di essere amati ed accolti appunto in una famiglia "normale", composta da papà, mamma e figli.

logo-header

- Le due "bandierine" di Italia e Brasile rappresentano il legame forte tra i due paesi. In Italia molti amici lavorano e pregano per la missione e per il popolo brasiliano tanto amato da don Gianni.

- "Le foto", sopra le sezioni del sito, illustrano momenti importanti della vita nella missione, collaboratori e volontari impegnati nel difficile servizio ai bambini, agli anziani ed ai poveri.

- E così la missione continua...!